+39 338 886 6755 Contattaci

Formazione ANPALS – Linee guida 2020

  1. Il Responsabile di Settore di concerto con il Presidente Nazionale emana le Linee Guida per lo svolgimento dei corsi di formazione, ratifica il team dei formatori, dei docenti, supervisiona i progetti formativi proposti e propone progetti formativi;
  2. Il Comitato Tecnico/Scientifico formato dal Responsabile di Settore e dal Presidente Nazionale può essere integrato e/o modificato con l’inserimento di professionisti e/o da altre figure professionali, nonché da eventuali altri responsabili tecnici di settore;
  3. Non si potranno promuovere o autorizzare corsi di formazione per discipline, per le quali è stato già istituito il settore, senza il parere vincolante del Responsabile ad esso preposto e componente di diritto del Comitato Scientifico. Cosa diversa invece nel caso di un Corso di Formazione per un Settore che non esiste, si potrà istituire previo l’invio del materiale didattico, del programma del corso, dell’elenco dei docenti e dei corsisti al Responsabile Nazionale per il rilascio del parere favorevole.
  4. Il secondo step è l’istituzione dell’Albo Nazionale dei Docenti e dei Formatori (che dovranno prendere parte annualmente ad una giornata di formazione/adeguamento alle direttive ANPALS); dell’Albo Nazionale dei Tecnici, Istruttori, Personal Trainer, Master Trainer (già esistente) suddiviso per aree di competenza come descritte in seguito, di cui fanno parte quanti si proporranno.
  5. Tutti i progetti formativi organizzati dagli organismi istituzionali dell’Ente, dai Settori Tecnici e/o da altri soggetti associati (ASD, Associazioni di II livello, ecc…) saranno sottoposti al vaglio del Responsabile di Settore di concerto con il Comitato Tecnico/Scientifico e dovranno rispettare i canoni previsti dalle procedure in seguito specificate ed approvati dal Responsabile Nazionale, garantendo comunque la presenza di almeno il 70% di ore di lezione tenute da Formatori/Docenti iscritti nell’Albo Nazionale ANPALS.
  6. Un Corso di Formazione, per il riconoscimento di un attestazione abilitante al ruolo di Istruttore Base (1° Livello)/Istruttore 2° Livello)/Personal Trainer/Master (3° Livello)/ecc…, deve presentare necessariamente la seguente articolazione didattica:
    a. Monte ore variabile in base alla complessità della tematica ed al target dei partecipanti, ma comunque non inferiore alle 100 ore, con minimo 40 ore come lezioni teoriche e pratiche con tutoraggio, ed il restante come attività di tirocinio, da fare presso centri convenzionati;
    b. Ogni corso di 1 e 2 livello dovrà necessariamente trattare le seguenti aree tematiche:
    Area DIDATTICA: Teoria - Anatomia, Fisiologia, Biomeccanica, Psicologia, Allenamento Adattato per Disabili
    Area TECNICA: Pratica - Metodologia dell’Allenamento.
    c. Per i corsi di 3 livello (Personal Trainer e Master Trainer) vanno aggiunte:
    Area SANITARIA: Teoria/Pratica - Preparazione al Primo Soccorso Defibrillato (adulti e neonati)
    Area FISCALE E LEGALE: Teoria - Normativa vigente
    Area PROMOZIONE E COMUNICAZIONE: Teoria - Marketing
    d. In presenza di attestazioni di competenza rispetto alle tematiche trattate nelle diverse aree, è possibile emendare il monte ore corrispondente;
    e. Eventuali incrementi delle percentuali previste per le aree a, b, b1, e c potranno essere compensate con un incremento della percentuale dell’area tecnica a scapito del monte ore previsto di tirocinio;
    f. Eventuali docenti non iscritti nell’Albo Nazionale dei docenti dovranno presentare un curriculum in formato europeo, dal quale si evince la specifica competenza nella materia da trattare e potranno eccezionalmente sostituire i Docenti accreditati resisi indisponibili;
    g. E’ prevista la possibilità di sviluppare alcune aree in modalità FAD (formazione a distanza);
    h. La seduta di esame deve contemplare la presenza del Responsabile del Corso.
  7. Non rientrano in tale procedura l’organizzazione di Seminari, Convegni, Workshop, Update ecc… non abilitanti all’insegnamento, che restano però obbligatori per la convalida dei Diplomi Nazionali che avverrà ogni 2 (due) anni con il raggiungimento di n. 8 (otto) crediti formativi.
  8. La partecipazione ad un Corso di Formazione comporterà invece l’ottenimento di n. 4 (quattro) crediti formativi; la partecipazione ad ogni singolo Master (Corso di Specializzazione) comporterà l’ottenimento di n. 3 (tre) crediti formativi; la partecipazione a Seminari e/o Convegni comporterà l’ottenimento di n. 2 (due) crediti formativi.
  9. La Commissione Tecnica Nazionale è competente anche per il riconoscimento di qualifiche in conformità di titoli già acquisiti con altre organizzazioni (Diplomi Nazionali rilasciati da altri Enti e/o Federazioni Sportive), previa la valutazione della documentazione presentata;
  10. Il rinnovo del tesserino tecnico deve necessariamente prevedere la partecipazione ad almeno 12 ore di aggiornamento nella disciplina per la quale è stato richiesto è obbligatori per gli ISTRUTTORI (2° Livello), i PERSONAL TRAINER 3° Livello), i MASTER TRAINER (4° Livello);
  11. Il Settore Nazionale deve anche farsi carico di visionare e promuovere dispense/manuali/cd e quant’altro possa servire da supporto alla complessa articolazione delle proprie prerogative.
  12. Il rilascio del numero di Registro da apporre sul Diploma Nazionale resta di competenza esclusiva della Segreteria Nazionale dell’Ente di Promozione Sportiva che provvederà a comunicarlo ad ANPALS la quale si preoccuperà poi di inviare il file con i Diplomi Nazionali agli organizzatori dei Corsi e/o ai corsisti.
  13. Compito del Settore Nazionale sarà di:
    a) Ricevere le richieste di organizzazione di corsi di formazione, specializzazione, Update di aggiornamento almeno 30 giorni prima dell’inizio del corso stesso, visionarne il programma ed esprimere pare favorevole o sfavorevole;
    b) Ricevere il programma del corso, l’elenco dei docenti, l’elenco dei corsisti iscritti già tesserati ANPALS, il verbale di fine corso (redatto dal Responsabile del corso e firmato dalla Commissione giudicante);
    c) Predisporre un software gestionale che servirà per l’organizzazione del Settore;
    d) Inviare tramite mail i Diplomi Nazionali e i Tesserini Tecnici;
    e) Predisporre la realizzazione di una rivista digitale ANPALS (rivista ufficiale che verrà inviata a tutti gli associati)


30.07.2020

Il Presidente,
Giampiero Guglielmi