+39 338 886 6755 Contattaci
Spettatori agli eventi sportivi
Spettatori agli eventi sportivi: tutte le disposizioni in vigore

Anche il mondo dello sport ha subito forti restrizioni in seguito al diffondersi del coronavirus, tra queste le disposizioni che hanno chiuso di fatto al pubblico tutte le manifestazioni sportive. Con l’autunno, in seguito al rallentamento della pandemia registrato nei mesi estivi, si stanno sperimentando delle riaperture, seppure molto parziali e sempre legate al rispetto delle misure di contenimento del contagio, in particolare mascherine e distanziamento. Vediamo nello specifico quali sono le disposizioni attualmente in vigore in merito alla presenza di spettatori agli eventi sportivi.

Eventi sportivi e spettatori

Mille spettatori: questo il limite previsto per quanto riguarda il pubblico degli eventi sportivi. Una riapertura, appunto, arrivata nella seconda metà di settembre dal ministro dello Sport Vincenzo Spadafora. In particolare la possibilità di far presenziare fino a un massimo di mille spettatori è stato concesso per tutte le competizioni sportive che si tengono all’aperto e che rispettano le regole previste in merito a distanziamento, mascherine e prenotazione dei posti a sedere. Duecento è invece il limite massimo di presenze per gli eventi che si svolgono al chiuso. Questa misura è arrivata estendendo di fatto a tutto il Paese le ordinanze inizialmente partite dalle regioni Emilia-Romagna e Veneto. Questa disposizione è stata adottata al momento in via sperimentale: si tratta dunque di una soluzione provvisoria che sarà valida fin quando, in seguito alle valutazioni del caso, il governo non deciderà se confermare e magari ampliare l’accesso agli eventi sportivi oppure se inasprire ulteriormente le restrizioni previste.

Spettatori per gli eventi sportivi minori

La disposizione relativa in generale agli eventi sportivi ricalca quanto disposto già in precedenza in riferimento agli eventi sportivi cosiddetti minori. Il DPCM 7 agosto 2020 ha previsto infatti che dal primo settembre fosse consentita la presenza di pubblico a singoli eventi sportivi di minore entità, nel numero massimo di mille spettatori per gli stadi all'aperto e di duecento spettatori per gli impianti sportivi al chiuso. Anche questa norma prevede comunque la prenotazione e assegnazione preventiva del posto a sedere, “con adeguati volumi e ricambi d'aria, nel rispetto del distanziamento interpersonale, sia frontalmente che lateralmente, di almeno 1 metro, con obbligo di misurazione della temperatura all'accesso e utilizzo della mascherina a protezione delle vie respiratorie”. Per maggiori approfondimenti su questo aspetto consigliamo la lettura dell’articolo “Manifestazioni sportive: da settembre torna il pubblico per quelle minori”.